ACCEDI Hai perso la password?

ISCRIVITI GRATIS!
Martedì, 16 Febbraio 2010
ERE superiore con strumenti ad aria Sonosurgery
Dr AGABITI IVO

avvia la presentazione
slideshow delle foto del caso clinico
     altri casi clinici
del Dr AGABITI IVO
pubblica caso clinico
I Medici possono aggiungere
gratuitamente i loro casi clinici dopo essersi registrati.




Commenti
MANCA ENRICOMercoledì 14 Aprile 2010 - 12:20
Dr MANCA ENRICO :
GRAZIE PER LA RISPOSTA
ENRICO MANCA
AGABITI IVOMartedì 30 Marzo 2010 - 20:14
Dr AGABITI IVO :
Ti ringrazio dei complimenti sono sempre graditi, ma soprattutto della domanda che mi permette di spiegare alcune cose. L'elemento fra i due impianti è stato conservato perchè pilastro di una porzione di ponte da canino a sec premolare, che poi è stato estratto al momento del montaggio del provvisorio su impianti, si vede bene dalle immagini che i pilastri sono preparati. Per quanto riguarda le foto della finalizzazione, non le ho messe primo perchè dovevo presentarle in anteprima ad un corso, secondo perchè mi pare che il blog non consenta di inserire più di 12 immagini. Riguardo all'apprezzamento dell'estetica, il riferimento era solo alla chirurgia che ha prodotto la metamorfosi crestale, per migliorare il volume e il profilo di emergenza, la protesi è solo il completamento di una situazione da essa programmata e guidata. Comunque prometto che quanto prima se è possibile posterò anche la protesi, che hai ragione per completezza va mostrata.

Ciao, Ivo Agabiti

MANCA ENRICOMartedì 30 Marzo 2010 - 16:59
Dr MANCA ENRICO :
COMPLIMENTI PER IL CASO, MA DOMANDA N°1 PERCHE' CONSERVARE QUELLA RADICE TRA GLI IMPIANTI?
DOMANDA N° 2 CI FAI VEDERE LE FOTO FINALI DEL CASO? HAI PARLATO DELL'IMPORTANZA ESTETICA DEL QUARTO ( E SONO ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO) MA SE NON CI FAI VEDERE LE FOTO FINALI COME FACCIAMO AD APPREZZARE IL RISULTATO?
GRAZIE E CIAO
AGABITI IVOGiovedì 25 Marzo 2010 - 23:33
Dr AGABITI IVO :
Ciao Claudio, scusa ma ho visto solo ora il tuo commento, ti ringrazio delle belle parole ma con te non vale siamo troppo affini.
Cari saluti.
Ivo
MODENA CLAUDIOGiovedì 11 Marzo 2010 - 10:44
Dr MODENA CLAUDIO :
No comment, impeccabile come sempre. Ciao Ivo, Claudio
AGABITI IVOMercoledì 3 Marzo 2010 - 23:07
Dr AGABITI IVO :
Caro Stefano da 4 a 4, 7 non mi sembra una diffferenza significativa per scegiiere se eseguire o meno l'allargamento di cresta, comunque la scelta della ERE è fatta per vari altri motivi.
Il primo è funzionale, ricerco una posizione, una diametro e un orientamento assiale più congruo possibile con il dente da sostituire, poi c'è il fattore estetico, come hai osservato ho cambiato completamente il profilo di emergenza riformando la bozza radicolare con notevole beneficio estetico, il primo premolare è da considerarsi elemento ad alto impatto estetico; ricerco anche uno spessore osseo della parete buccale di almeno 1,5 mm, perchè è la parete che per prima si riassorbe. Si poteva sicuramente mettere un impianto più piccolo e più spostato palatalmente, ma non credo con gli stessi risultati, ancora più evidente allora sarebbe il caso del molare dove ho inserito un diametro da 6,7 mm, mentre un 3,8 ci stava senza espansione, ma io preferisco fare un ponte di 3 elementi su due impianti calibrati, che 3 impianti di piccole dimensioni spostati palatalmente. Se conosci la tecnica ERE di Bruschi e Scipioni saprai che è categorico il lembo a mezzo spessore, io non denudo mai l'osso, mi dispiace se non si apprezza in foto cos' piccole, ma come vedi dai risultati si è ottenuto un incremento di keratinizzata dovuto proprio a questo principio. Grazie dei complimenti. Un caro saluto.
CIGOLOT STEFANOVenerdì 26 Febbraio 2010 - 11:01
Dr CIGOLOT STEFANO :
Il profilo di emergenza vestibolare del 25 è ottimo, ma, scusa la banalità, non avresti potuto inserire un impianto (presumibilmente di 4mm. di diametro) senza split-crest? E ancora , per evitare riassorbimento ossei ed eventuali inconvenienti (vedi frattura) non sarebbe preferibile mantenere un lembo a mezzo spessore vestibolarmente o addirittura non sollevare il lembo?
Grazie comunque e complimenti per l'esecuzione

Aggiungi Commento
Per inserire un commento devi essere un utente registrato!

Entra




CALENDARIO CONGRESSIENTRA

22-23 Novembre 2019 - TRENTO
Vari autori
Il rispetto a 360° del paziente odontoiatrico - Scientificità e protocolli


CALENDARIO CORSIENTRA

8 Maggio 2019 - Limena (PD)
Debora Lombardi, Product Manager HTD
Aperitivo Implantare
9-11 Maggio 2019 - VERONA - ICLO Teaching and Research Center
Prof. Matteo Chiapasco, Dr. Mario Roccuzzo
LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI DURI E MOLLI PERIIMPLANTARI PER OTTIMIZZARE ESTETICA, FUNZIONE E RIDURRE L’INCIDENZA DI COMPLICANZE
9 Maggio 2019 - Lake Como Institute - Como
Prof. Tiziano Testori, Dott. Christian Monti, Dott. Matteo Invernizzi, Dott. Marco Del Corso
L’utilizzo dei concentrati piastrinici in chirurgia rigenerativa: metodica L-PRF
10 Maggio 2019 - Mazara del Vallo
Dr. Andrea Tedesco, Dr. Alessandro Giacalone
La chirurgia piezoelettrica: indicazioni e limiti
10 Maggio 2019 - Lake Como Institute - Como
Prof. Tiziano Testori, Dott. Christian Monti, Dott. Matteo Invernizzi
Il trattamento dell’ansia e del dolore nel paziente odontoiatrico
10-11 Maggio 2019 - Firenze
Dott. Giovanni Maria Gaeta, Odt. Mario Mazziotti.
Lumineers. Corso di Estetica Dentale Minimamente invasiva
11 Maggio 2019 - Palermo
Dr. Andrea Tedesco, Dr. Francesco Romano
La chirurgia piezoelettrica nella pratica quotidiana
11 Maggio 2019 - Fano (PU)
Dr Bruno Cirotti
La gestione delle complicanze in implantoprotesi
13 Maggio 2019 - BORGORICCO (PD)
DOTT. FERDINANDO D'AVENIA
Le complicanze a lungo termine della ricostruzione dei tessuti perimplantari duri e molli: come evitarle e come gestirle
16 Maggio 2019 - Genova
Prof. Luca Viganò, Dott. Viganò Raffaello.
Il controllo dell'infezione parodontale e la rigenerazione Ossea: Un binomio inscindibile