Accedi al nuovo Osteofriend.it


PIÙ LETTI



Alessandro Dentoni Fondatore e Direttore osteocom





"Non abbattersi mai ed avere pazienza, avendo il coraggio di cambiare ed uno sguardo rivolto al futuro"

questo è il motto che ha portato avanti Alessandro Dentoni dal giugno 2007, giorno della fondazione di osteocom.

Alessandro Dentoni fondatore del portale osteocom.net, non è medico, ma a 40 anni ha un curriculum da veterano nel campo dell'implantologia dentale (dal 1989) costruito con prestigiose esperienze manageriali e progetti di sviluppo prodotti per l'implantologia (tra i più noti Safescraper e Micross) distribuiti in ogni parte del mondo.
Da qualche anno ha intrapreso un esperienza completamente diversa fondando una start up digitale con argomento l’implantologia.


osteocom
Il portale osteocom.net sta creando un nuovo modo di far circolare notizie e aggiornamenti continui nel campo dell’implantologia, un progetto di impostazione alternativa per lo più dedicato a riportare notizie di valore con carattere scientifico e tecnologico e che si è via via arricchito di nuove piattaforme per la formazione a distanza, il social networking di collaborazione tra medici specialisti, ma anche affiancando le aziende di settore a relazionare con nuovi bacini di medici creando dei modelli di business collettivo.


Da una intervista pubblicata su CHECK n. 12 di Gennaio 2012

Un cambiamento importante rispetto ai potenziali commerciali offerti del mercato implantologico?
Crediamo che in questo periodo di forte crisi sia importante cambiare qualcosa nelle proprie abitudini e internet è un mezzo molto potente che può aiutare l’odontoiatria in molteplici modi. L’obiettivo principale di osteocom.net è affiancare il medico specialista di implantologia  nell’avvicinamento alle potenzialità offerte dalla rete. Lavoriamo per centralizzare contenuti in nuovi format nel campo dell’implantologia dentale sempre più specifici e di valore, per permettere al medico professionista di trovare l’aggiornamento richiesto o altri appassionati con cui interagire,  la partecipazione dei medici è da sempre un elemento imprescindibile nel nostro progetto. I vari elementi “social” permettono poi, a gruppi di medici di interagire direttamente tra di loro o con le aziende, creando un luogo aperto e sicuro dove discutere delle proprie passioni grazie a nuovi modelli di apprendimento e collaborazione online in fase continua di sviluppo.

In termini di crescita quali sono i  numeri di osteocom.net?
Una crescita dall’aprile del 2007 che non ha visto aumentare soltanto le sezioni o il numero di collaboratori, ma che ha portato osteocom.net ad essere un punto di riferimento del Web dentale italiano, per valore dei contenuti e tecnologia tanto da aver toccato la cifra di 1.300  utenti unici in un solo giorno nel mese di ottobre 2011, possiamo dire un congresso al giorno, con un aumento di visitatori di oltre il 100% rispetto a 8 mesi prima.
L’apprendimento online sostituisce i modelli formativi tradizionali?
Le organizzazioni sono eccellenti nel governare le leve di apprendimento formali e pianificate, ma le persone imparano sempre di più in modo informale e non pianificato, si impara per prova, per esperienza, per errore, osservando i colleghi, conservando o leggendo un testo in una pausa.
Oggi per le incredibili evoluzioni di settore l’apprendimento deve essere continuo ed a necessità, ma soprattutto deve essere diluito nel vissuto e nel lavoro quotidiano, i giovani sono sempre più abituati (anche per divertimento) ad accedere e scegliere un percorso formativo dal luogo e nel momento in cui si manifesta la reale necessità (domani devo fare un intervento e devo rivedermi la tecnica). Utilizzando gli strumenti della vita e  del lavoro. Più che parlare di formazione continua occorrerebbe parlare di lavoro di rete, un lavoro che implica apprendimento e che ne produce di nuovo tramite la comunicazione e la collaborazione in rete e la condivisione continua di esperienze, vi è la necessità di avvalersi delle competenze acquisite degli stessi partecipanti.

Quindi il segreto è trovare il giusto equilibrio tra metodi diversi di aggiornamento?
Non si può più ragionare solo attraverso i metodi di aggiornamento formali, ma considerare i media orizzontali, dove l’utente non è più passivo, ma interagisce e fruisce i contenuti in ogni momento della giornata, ad esigenza. Non è un caso che smatphone e tablet entro il 2013 supereranno i pc.

Si può dire lo stesso della cultura digitale odontoiatrica in Italia?
I cambiamenti comportano fatica, ma ormai anche nel Belpaese lo si è capito: la presenza online è necessaria. Per migliorare i propri metodi formativi e collaborativi, ma anche per flirtare con i pazienti e per usufruire delle decine di strumenti offerti dal web.



GUARDA la Infografica dei primi 5 anni di osteocom